La letteratura pinkettsiana commentata dall'autore .

Lazzaro,vieni fuori: Un capo-po-po-po-po-polavoro! 

Il vizio dell'agnello: Il silenzio dei deficienti. 

Il senso della frase: La cosa più utile che sia mai stata scritta dopo le istruzioni per l'uso della nitroglicerina.

Io, non io, neanche lui: La placenta e l'effetto placebo.

Il conto dell'ultima cena: Un romanzo della Madonna! 

Un saluto ai ricci: Anche i ricci piangono.
E chi porta le cicogne?: Un romanzo breve per bimbi, Bambi e rimbambiti, multigenerazionale.
L'assenza dell'assenzio: La summa, la somma, l'addizione, la sottrazione, insomma....il Sommo!

Il dente del pregiudizio: Tra orrori ed anestesie locali Carie lo sguardo di Satana.

Fuggevole turchese: Un romanzo vitalissimo sulla morte.

Nonostante Clizia: Il lupus torna nel lieto fine di una fabula.
 

L'ultimo dei neuroni: Un romanzo di racconti scritto in punta di penna. E in più ha le piume.

 
 
  Site Map